Artrodesi Vertebrale Percutanea

Tecnica di artrodesi vertebrale mininvasiva mediante approccio posteriore

L’artrodesi percutanea è una tecnica mininvasiva che permette di posizionare sistemi di fissaggio vertebrale attraverso piccole incisioni cutanee (1-2 cm). Il chirurgo viene guidato durante la procedura dalle immagine ottenute dall’amplificatore di brillanza che scatta delle istantanee usando i raggi X.

Un’accurata conoscenza dell’anatomia vertebrale consente di posizionare il sistema di fissaggio usando una quantitá minima di radiazioni ionizzanti. Questa procedura si utilizza nei casi in cui non è necessario intervenire direttamente sulle strutture nervose intrarachidee o a seguito del posizionamento di una gabbia intersomatica con accesso laterale, obliquo o anteriore.

I vantaggi quando si utilizza la tecnica percutanea sono molteplici, ma sicuramente il principale risiede nel fatto che i muscoli paravertebrali non vengono distaccati dalle vertebre, cosa che è necessaria quando si usa la tecnica convenzionale. Inoltre non vengono danneggiate i rami che innervano tali muscoli non correndo il rischio di denervarli causando possibili dolori e disfunzioni cronici.

Nel postoperatorio il paziente puó mobilizzarsi il giorno seguente l’intervento chirurgico e camminare fin da subito indossando un busto stoffa e stecche.

Valuta il tuo dolore

Grazie ad breve quiz aiuterà Lei e i nostri chirurghi a capire meglio cosa stia causando il Suo dolore vertebrale e/o irradiato alle braccia o alle gambe.
Le servirà solo qualche minuto.

Torna su